libreria modulare design ipot
HOMING, case che cambiano. La casa di oggi: meno metri quadri, più angoli verdi
aprile 28, 2021
Interno Ville Savoy Le Corbusier
HOMING, case che cambiano. Progettazione libera sulle orme di Le Corbusier
giugno 16, 2021

Come usare gli Oli Essenziali per Profumare la Casa e dividere gli Ambienti

Esiste una relazione tra i nostri sensi e lo spazio che viviamo? Come profumare la casa in modo naturale e scegliere gli oli essenziali adatti ad ogni stanza? L’erborista Chiara Peroni ci spiega come usare gli oli essenziali per amare ancora di più il nostro rifugio, la nostra casa.

Ogni cosa attraversa i nostri sensi, imprescindibile chiave di lettura di ciò che ci circonda, dentro e fuori casa. Una luce calda ed accogliente o un sottofondo musicale in linea con gli arredi di casa possono radicalmente enfatizzare l’anima di uno spazio. Allo stesso modo, anche l’utilizzo di profumi e oli essenziali svolge un ruolo centrale nella creazione degli spazi domestici e nel nostro modo di fruirli quotidianamente.
Vivere la casa ai tempi della quarantena ha significato costruire un luogo sicuro in cui purificarsi, lasciando fuori le preoccupazioni e le energie negative accumulate durante la giornata.

In tal senso, l’aromaterapia aiuta a capire come profumare la casa, rappresentando un valido alleato dalle mille proprietà terapeutiche in favore della persona e degli ambienti.
Ma quali sono i benefici effettivi che un olio essenziale può apportare ai nostri spazi domestici? E come possiamo suddividere gli ambienti attraverso le essenze?

Nella nostra rubrica "HOMING, case che cambiano", abbiamo approfondito il tema grazie all’esperienza professionale di Chiara Peroni, erborista e proprietaria de L’Albero della Vita, centro naturopatico e prezioso bazar di rimedi naturali.

In che modo i nostri sensi dialogano con gli spazi che viviamo?

La quarantena ha cambiato la nostra modalità di stare a casa. La casa diventa un nucleo dove ci si sente protetti e adeguati e la diffusione di oli essenziali ricopre un ruolo centrale.
In erboristeria lavoriamo creando atmosfere olfattive con lo scopo di usare consapevolmente gli oli essenziali.
Un olio essenziale puro al 100% regala una sensazione di benessere, svolge una funzione sensoriale portando a un appagamento emotivo.

Come sono cambiate le richieste delle persone in quest’ultimo periodo?

Quest’anno abbiamo lavorato molto per la casa, punto di conforto e spazio chiuso dove le persone si sono sentite protette. Tra le maggiori richieste ci sono stati gli igienizzanti per ambienti con estratti a base di timo, santoreggia, albero del Tè, Cajeput o Niaouli, dalle proprietà antivirali e antibatteriche.
C’era chi aveva bisogno di calma, di energia o di suddividere gli ambienti; ad ognuno, quindi, servivano oli essenziali con caratteristiche particolari. Tra i prodotti più apprezzati Ylang Ylang o la rosa, capaci di regalare una sensazione di protezione da condividere con i propri cari e armonizzare gli ambienti.
La gente aveva bisogno, in questi piccoli spazi, di trovare la propria identità. La casa è diventata un punto focale in cui la gente si è concentrata particolarmente sulla sua cura attraverso una routine olfattiva come la cura di divani, tende e tessuti.

Quali oli essenziali consiglieresti per infondere energia positiva in casa?

La lavanda dona equilibrio, costanza. La palma rosa, compassione e riconoscimento verso sé stessi. Parola chiave del lime: gratitudine mentre per il geranio: equilibrio. Per una sensazione di sogno, consiglio la miscela composta da abete siberiano e dalle note fruttate di pompelmo e arancia che donano freschezza.

Come possiamo suddividere gli ambienti di casa attraverso le essenze?

Gli oli essenziali svolgono un ruolo importante anche per chi ha necessità di dividere gli ambienti, scegliendo una profumazione per ogni stanza. Ad esempio, nella zona studio è appropriato qualcosa che rinfreschi la giornata come pompelmo, limone e rosmarino. In zone di relax come la camera da letto consiglio arancio dolce, mandarino e lavanda. Ancora, nel salotto, ambiente in cui stimolare la positività e condividere i momenti della giornata con la famiglia, cannella, chiodi di garofano e anice per scaldare il cuore.
Piccola o grande, quando le persone vivono la casa più del dovuto si sente la necessità di purificare e ripulire gli spazi dalle energie negative per sentirsi bene emotivamente. Il mondo naturale, che va dalla floriterapia agli oli essenziali ai cristalli, aiuta a cercare in modo naturale di mantenere e conservare un equilibrio.

Insomma, che si voglia suddividere i propri spazi domestici attraverso un percorso olfattivo o per regalarsi una coccola di relax, la diffusione degli aromi giusti nell’ambiente in cui viviamo quotidianamente può essere una fonte preziosa per respirare e alimentare energia nuova e positiva.


IT
//]]>